Menù pasquale: iniziamo dagli spinaci

Gli spinaci freschi hanno un sapore molto più spiccato e piccante rispetto a quelli congelati.

Almeno durante le festività, quando si ha il tempo da dedicare alla buona cucina, alla tipica famiglia italiana piace togliersi il lusso dei prodotti freschi.

Nella fotografia il lettore potrà apprezzare il sacchetto di spinaci freschi da 500 grammi con l’indicazione che sarebbe per per 5 persone, per la mia famiglia composta proprio da tale numero di persone sono necessari invece due sacchetti, sapete com’è, gli spinaci ci piacciono proprio e vorremmo diventare forti come braccio di ferro.

In realtà gli spinaci contengono molta acqua, “calano molto” e una confezione non è sufficiente per cinque persone.

Non serve una pentola molto grossa, usate tranquillamente la bistecchiera antiaderente con il tappo, si mettono nella pentola gli spinaci, poi si aspetta che calino di dimensione durante la cottura e poi si aggiungono altri spinaci freschi, e così via.

Poi alla fine aggiungere il sale e, a seconda dei gusti, un po’ di grana e olio d’oliva, oppure un trito di pancetta soffritto a parte.

2 thoughts on “Menù pasquale: iniziamo dagli spinaci

  1. agrimonia71 ha detto:

    per me niente spinaci, nemmeno nei ravioli di magro…..attacco di colite immediato

  2. amoleapi ha detto:

    😀 anche a me danno qualche problemino, devo limitare le dosi, i figli invece mangiano come le formiche cacciatrici dell’amazzonia e digeriscono tutto! che invidia 😀

Qual'è la tua opinione (commenti, saluti, ringraziamenti)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.