La Custode del miele e delle api – Cristina Caboni

Ho letto questo bellissimo libro, l’argomento del romanzo è una bellissima storia d’amore tra un uomo ed una donna, l’amore di una donna per le api, l’amore di entrambi per la propria terra (un’isola della Sardegna).

L’autrice è ben documentata sulle api, ho solo il dubbio che definire esuvie le cellette in cui è contenuto il miele delle api sia sbagliato, ciò perché i favi del melario sono costituiti di sola cera d’api, mentre le esuvie sono i bozzoli che le api neonate lasciano nel nido, causa i quali lo spazio per le successive larve si riduce costringendo l’apicoltore ad un frequente ricambio dei favi del nido stesso. Il miele c’è anche nel nido però viene lasciato per riserva alle api.

Carina quella faccenda della canzone delle api, io ho provato a parlare con i miei alveari di insetti sociali, ma visto che da vari anni io non sto selezionando le regine le mie api sono diventate sempre più contrarie alle mie visite al nido! 😀 e spesso interrompo la visita e fuggo nel bosco seppure coperto da tuta e da maschera.

La valutazione del libro è comunque ottima, darei il voto 9, ne ho tratto molte sensazioni piacevoli.

Annunci