La Custode del miele e delle api – Cristina Caboni

Ho letto questo bellissimo libro, l’argomento del romanzo è una bellissima storia d’amore tra un uomo ed una donna, l’amore di una donna per le api, l’amore di entrambi per la propria terra (un’isola della Sardegna).

L’autrice è ben documentata sulle api, ho solo il dubbio che definire esuvie le cellette in cui è contenuto il miele delle api sia sbagliato, ciò perché i favi del melario sono costituiti di sola cera d’api, mentre le esuvie sono i bozzoli che le api neonate lasciano nel nido, causa i quali lo spazio per le successive larve si riduce costringendo l’apicoltore ad un frequente ricambio dei favi del nido stesso. Il miele c’è anche nel nido però viene lasciato per riserva alle api.

Carina quella faccenda della canzone delle api, io ho provato a parlare con i miei alveari di insetti sociali, ma visto che da vari anni io non sto selezionando le regine le mie api sono diventate sempre più contrarie alle mie visite al nido! 😀 e spesso interrompo la visita e fuggo nel bosco seppure coperto da tuta e da maschera.

La valutazione del libro è comunque ottima, darei il voto 9, ne ho tratto molte sensazioni piacevoli.

Annunci

Il lettore di libri Kobo

Ho provato ieri ad utilizzare il Kobo che il figlio ha ricevuto in regalo (Kobo Touch Ereader).
Il Kobo è un lettore di libri (e-books) collegato alla Mondadori.
I libri si acquistano sullo store della Mondadori principalmente, ma si possono anche caricare i propri pdf sul lettore. Consiglio di scaricare dal sito della Mondadori la app per gestire i libri, una volta collegato il lettore al pc e scaricato il libro la sincronizzazione avviene automaticamente, anche su più pc diversi, per intenderci la libreria è disponibile sia sul pc fisso che su quello portatile del figlio.
E’ comodo per gli studenti liceali, però non so se lo useranno molto, perché non li vedo molto patiti della lettura.
Questi prodotti li apprezziamo di più noi adulti genitori, ad esempio ieri l’insegnante ha letto dei brani di un libro in classe e l’ho potuto acquistare e scaricare sul kobo, l’e-book contiene sia la versione in lingua italiana che quella in inglese. E’ un classico è costa solo sui 2 euro, che è un prezzo giusto visto che non è detto che il figlio lo legga tutto (lo leggerò io, comunque, perché all’epoca del liceo non leggevo molto e adesso me ne sono pentito e cerco di recuperare).
IL Kobo ha anche altre funzioni, come quella del dizionario italiano-inglese e quella di mettere appunti sul testo.
La visualizzazione è buona, sembra proprio su carta.
Non ci sono gadget inutili come ad esempio giochini, il che è un bene.

Il Coraggio della Libellula – Deborah Ellis

Il libro tratta di due amiche.
La loro amicizia sarà messa a dura prova dall’accusa di omicidio che viene mossa a una di loro.
L’altra tradirà l’amicizia senza alcun rimedio.
Brutte cose l’invidia e la mancanza di coraggio.
L’abbiamo scelto per i figli in libreria, l’ho letto anche io e devo dire che è un libro che fa pensare.
Molto bello.

Libri per ragazzi da spiaggia

Come vi dicevo in una precedente recensione, non c’è migliore occasione delle vacanze al mare per far leggere qualche libro ai figli , senza distrazioni televisive o internet (se avete regalato loro lo smartphone con incluso abbonamento internet non vi rimarrà altro che recludere l’infame, a volte, oggetto in cassaforte, ohibò assieme al mio cubo della tre che mi provvede l’internet).
Libri:
Fred Hulman – L’amico ritrovato.
Molto bello sull’amicizia di un bambino ebreo, a scuola, con il figlio di un nazista.

Margherita Hack, La mia vita in bicicletta

Questo libricino è bellissimo, attraverso la sua storia di ciclista l’astronoma racconta anche la propria autobiografia, con dei sinceri insegnamenti di vita.
Tutti i ragazzi adolescenti dovrebbero leggere questo libro per capire cos’è la vita.
Curioso il fatto che gli invidiosi sgonfiavano sempre le gomme della macchina dell’astronoma.
Seppure vegetariana l’astronoma è stata un’atleta per tutta la sua vita, da giovane, e gli aneddoti della sua gioventù sono bellissimi, ma anche pedalando in bicicletta dopo i 70 anni di età, andando da sola, ad esempio da Trieste a Grado, oppure a Cormons, il che è un bel tragitto, se provate a misurarlo su google indicazioni stradali.
Come padre di tre figli non avrei il tempo di fare tanti viaggi in bicicletta, l’astronoma non ha figli a che mi risulta e quindi doveva avere parecchio tempo libero. Al momento infatti mi dedico al running dove già in un’oretta si fa un bell’allenamento.
Però mi è venuta gola di qualche bel giretto con la mia city bike, domenica ero tentato di andare a Lignano, che dista 35 km. da casa mia, ma la moglie mi ha sconsigliato, per fortuna perchè il pomeriggio c’è stato un bel temporale. Però poteva essere assai interessante, a Lignano c’era un bel raduno di Bikers.
Ritornando al tema di questo post, consiglio a tutti di leggere questo libro mi ha proprio entusiasmato.