Il Coraggio della Libellula – Deborah Ellis

Il libro tratta di due amiche.
La loro amicizia sarà messa a dura prova dall’accusa di omicidio che viene mossa a una di loro.
L’altra tradirà l’amicizia senza alcun rimedio.
Brutte cose l’invidia e la mancanza di coraggio.
L’abbiamo scelto per i figli in libreria, l’ho letto anche io e devo dire che è un libro che fa pensare.
Molto bello.

Bicicletta, adattatore per camere d’aria con attacco francese

Se avete una nuova city bike, mountain bike, bicicletta da corsa o bicicletta in generale potreste aver sperimentato il problema di non riuscire a gonfiare la camera d’aria, perché il cosiddetto “pirolino che si svita” NON SI SVITA PIU’.

Ciò perché le camere d’aria non hanno l’attacco all’italiana ma alla francese (che stress con questi francesi).

La soluzione meno costosa e più pratica è comprare una adattatore di metallo, quello che ho preso io è dorato, fatto come una vitona allungata, forata all’interno, si svita il più possibile il “pirolino” della camera d’aria, poi ci si avvita sopra l’adattatore con la parte di maggiore diametro verso il basso (appoggiata come un piramide, in termini più semplici) e poi si gonfia, con la pompa a mano oppure con il compressore.

Se avete già la pompa di quelle blu con lo stantuffo anche in mancanza dell’adattatore dovreste provare a inserire l’attacco e poi tirarlo leggermente verso l’alto, così con qualche difficoltà riuscirete intanto a gonfiare la gomma.

Qui troverete l’immagine dell’adattatore dorato da me consigliato, che va bene per il compressore, con la pompa a mano non ho provato, ma penso con essa vada usato l’altro adattatore che segue:

http://www.pbikestore.com/ultime-news/tipologie-di-valvole-per-biciclette-sia-mountain-bike-che-bici-da-corsa.html

Come funziona la trattativa sul prezzo per i popoli arabi?

Mi sono ritrovato in una divertente ed infuocata trattativa per il prezzo di una trentina di chilogrammi di miele in una calda nottata durante il periodo del ramadam assieme a due ragazzi di origini arabe.

Visto che in culture diverse dalla nostra, almeno per il prodotto finito, è necessaria una trattativa, mi sono chiesto se ci sono delle regole non scritte per condurre questi affari.

Comunque ritengo che mi abbiano pagato un prezzo giusto per me e per loro, seppure di 0,50 euro inferiore a quello che avevo stabilito, ma sono andato ad istinto, è stata un’esperienza molto divertente due contro uno, per trattare sul prezzo mi dicevano che a loro cugino (ma chi lo sa se la persona citata era veramente loro cugino) avevo chiesto una somma inferiore trascurando il fatto che ciò avveniva vari anni fa, e se la ridevano, come si divertivano, noi friulani spesso perdiamo questa capacità di divertirci.
Ma questa calda sera estiva no!

Pomodori coltivazione, risultati

Vista la grande abbondanza di pomodori posso dare i primi giudizi delle 50 piante assortite di quest’anno.
I miei preferiti sono quelli della varietà “nero”, di taglia ridotta ma poco acquosi , profumati e saporiti, per niente acidi.
Secondi i cuore di bue, ottimi e saporiti per la caprese o in insalata, però hanno prodotto pochissimi pomodori fino ad ora.,
Poi quelli a grappolo grandi per la notevole produttività.
I San Marzano, seppure su piantine innestate tendono a marcire in punta, comunque producono abbastanza ma non hanno il sapore di una volta, togliere tutti i frutti malati il prima possibile, comunque hanno la buccia fine che non disturba quando fatti in insalata e quindi alla fin fine li riprenderò anche il prossimo anno.

Pastasciutta estiva

Io la condisco con pomodori crudi appena raccolti a pezzettini ed  aggiungendo a questi alternativamente:
Solo olio d’oliva siciliano extravergine
Olio extravergine e grana
Olio extravergine e pezzetti di mozzarella e basilico
Pesto.

Libri per ragazzi da spiaggia

Come vi dicevo in una precedente recensione, non c’è migliore occasione delle vacanze al mare per far leggere qualche libro ai figli , senza distrazioni televisive o internet (se avete regalato loro lo smartphone con incluso abbonamento internet non vi rimarrà altro che recludere l’infame, a volte, oggetto in cassaforte, ohibò assieme al mio cubo della tre che mi provvede l’internet).
Libri:
Fred Hulman – L’amico ritrovato.
Molto bello sull’amicizia di un bambino ebreo, a scuola, con il figlio di un nazista.

Running balneare

La mattina presto, all’ alba (alle 8, ehm , siamo in vacanza), una bella corsa sul lungomare mentre moglie e figli dormono ancora è proprio piacevole.
Inizio con l’assordante canto delle cicale in pineta , all’ inizio è bucolico , ma al ritorno quando sono stanco, a dir la verità , il suono ripetuto e gracchiante mi disturba un pochino.
Noto che in parecchi hanno dormito in automobile o furgone, e iniziano la giornata stiracchiandosi.
Qualche venditore ambulante di colore taglia la pineta per raggiungere la spiaggia, sperando di non incontrare le forze dell’ ordine, portando il suo zainetto o ombrellino carico di luccicante bigiotteria .
Parecchi turisti  corrono, pedalano ed anche, tedeschi, pattinano veloci prima che inizi il traffico.
Io ho fatto un po’ di variazioni tra i pini.
Bene, così ci potremo concedere un bel gelato dopo lo stretching e la doccia.
Si apprezza molto il ritorno in appartamento con l’aria condizionata .
E poi in spiaggia.

Libri consigliati al mare per i figli

Ho notato che il soggiorno al mare è molto indicato per iniziare i figli alla lettura dei libri.
Infatti non ci sono distrazioni come televisori a schermo piatto, console di videogiochi od altro e se forniti di libri, convinti un pochetto finiranno per leggerli.
Qualche libro è stato dato come compiti estivi, altri li ha scelti mia moglie, sono tutti molto belli e sono piaciuti ai figli .
Libri per medie e prima superiore:
A. D’Avenia – Bianca come il latte rossa come il sangue .
Michael Morpurgo – Farm Boy.
Michael Morpurgo – War Horse.
Deborah Ellis – Il coraggio della libellula.
Mark Twain – Le avventure di Huckleberry Finn.
Luigi Garlando – Per questo mi chiamo Giovanni.
Michael Morpurgo -Verso casa .
John Boyne – La sfida.

Kafka sulla spiaggia – Murakami Haruki

Leggendo varie opere di questo autore penso che fondalmentalmente usi sempre la stessa tecnica. Un po’ come il programma di allenamento per la maratona, che infatti pratica e di cui ha anche scritto un libro, già recensito su questo blog.
Scene forti e scene oniriche.
Comunque devo dire che m’è piaciuto.
Anche questo libro è per adulti, se avete figli fino all’ adolescenza meglio non regalarglielo.
Anche qui molto sesso , anche se filosoficamente ammantato di tradizione orientale di cose come unione degli opposti o dipinti nei templi tibetani che mostrano unioni fisiche di uomini e donne.
Comunque non criticabile, chiunque di Voi abbia un blog sa che se parlasse, anzi scrivesse sempre di sesso i lettori e commentatori esploderebbero esponenzialmente di numero, chiediamoci però se è più importante esprimere, comunicare qualcosa oppure l’essere popolari e pieni di cosiddetti “amici”, comunque ogni tanto non vedo nulla di male a scherzare sull’argomento, basta non esagerare .