Le polemiche sui vecchietti Metallica

Leggo su facebook che ci sono delle polemiche dei fan sulle ultime prestazioni live dei Metallica.
Parrebbe che il cantante usi il gobbo perché non si ricorda i testi delle canzoni.
Ciò ha causato addirittura richieste di rimborso dei biglietti.
Evidentemente i fan non si riconoscono in metallari vecchietti.
Seppure io da sempre abbia trovato i Metallica incoerenti, per la partecipazione a Mtv e per aver dato la caccia personalmente a chi rubava loro musica sul p2p, vi ricordo ragazzi che la vita è una ruota , anche voi invecchierete.

Produzione di miele, scarsa

Ho smielato i 3 melari di acacia degli 8 alveari del goriziano, che avevo tolto una quindicina di giorni fa e riposto in sala smielatura, in tutto 15 kg. Quasi niente, comunque meglio di niente.
Poi ho trasportato i tre melari vuoti, per metterli sui due alveari, nel boschetto vicino a casa.
Uno dei due alveari aveva l’unico melario straordinariamente pieno di miele tutto opercolato, allora ho subito tolto alle api con la spazzoletta i telaini, le api erano veramente tranquille per essere alle 18, l’ho portato a casa e smielato, chissà che miele è, in questa stagione non ne avevo mai prodotto, sa leggermente di girasole ed è dorato scuro, ha un profumo favoloso, mentre smielavo era ancora caldo di alveare, non è di colza perché avrebbe cristallizzato.
L’altro alveare non aveva neanche api nel melario le alternative sono che sia appena sciamato oppure moribondo, non ha miele e sembrava sotto saccheggio, lo visiterò appena possibile.
Ho verificato anche due nuove famiglie che avevo fatto per divisione in aprile, le regine sono feconde ed hanno covato tantissimo, devo trasferirle dalle due arniette di polistirolo nelle arnie di legno perché una ha passato il divisore e costruito nello spazio vuoto mentre per l’altra posso attendere ancora una quindicina di giorni, in modo tale che si sia ampliata un pochino in modo da potersi difendere da altri alveari saccheggiatori.

Cruralgia e stretching

Comincia a sorgermi il dubbio che lo stretching generico possa peggiorare i sintomi del mal di schiena da cruralgia.
Se corro sto bene, dopo fatto lo stretching ho dolori a schiena ed anche, per una settimana sospendero’.
Accidenti al programma di scrittura per android, che non ha sospendero con l’accento in vocabolario e mi tocca mettere l’ apostrofo.

Running, 52

Sono proprio contento oggi, dopo la cruralgia e il risentimento muscolare di quando ho ripreso con degli scatti sulla spiaggia (pirla) avevo l’obiettivo di stare sotto l’ora sui 10 km, ai miei 45 anni.
Invece, pur avendo acceso il cronometro senza cardio già a casa ho fatto 52 minuti.
Visto che avevo ancora male a gluteo e coscia sinistra mi sono concentrato sull’atterraggio sotto il centro di gravità e spinta verso dietro.

Profumo di tigli

Causa tormenti del mal di schiena devo abbandonare il running per qualche giorno, allora oggi come attività di scarico ho fatto 32 chilometri in bicicletta.
Il tema della giornata è stato il profumo dei tigli, dolce e penetrante, a volte stordisce tanto è forte.
Giornata bella calda oggi, finalmente.

Rifiuti gettati dall’automobile, prima di accusare qualcuno esserne sicuri

Eravamo in automobile, ad un certo punto scorgiamo un sacchetto di patatine vuoto che svolazza in mezzo alla strada statale, mosso dal vento.
Un paio di chilometri dopo ci fermiamo ad un semaforo.
Qualcuno di barbuto bussa al finestrino, la moglie apre e l’uomo ci sgrida dicendo che avremmo gettato immondizie per strada.
D’istinto, visto che l’accusa era ingiusta, che noi non facciamo mai di queste cose, ci siamo arrabbiati parecchio.
Sarà anche stato mosso da buone intenzioni e senso civico,  ma chi si permette di dare del maleducato a qualcuno deve essere sicuro di aver visto bene.

Con grande dispiacere ho messo in vendita gli alveari

Fondamentalmente perché non trovo più il tempo per farmi i 45 chilometri fino all’apiario dove producevo il miele di acacia ho deciso di vendere gli alveari. Bisogna dire che l’apicoltura è un lavoro pesante, se ci si aggiunge il trasferimento lontano da casa diventa poco praticabile per l’hobbista.

 Inoltre malgrado tutto l’impegno di quest’anno, dopo tanto avevo fatto tutti i controlli regolarmente alle api, non ho trovato riscontro nella produzione di miele di acacia. Ciò sembra essere capitato in tutto il Friuli ed anche nella vicina Slovenia, la causa viene attribuita dagli apicoltori e loro consorzi a nuovi antiparassitari usati su viti e mais e cereali in genere. Vicino a casa avevo le api a posto e c’erano dei bellissimi campi di colza, ebbene le mie api non ne hanno raccolto un goccio neanche, la colza era una volta un raccolto abbondantissimo di miele, di solito anche non desiderato dagli apicoltori, visto che ha un sapore forte e cristallizza e può essere venduta soltanto all’ingrosso.

Purtroppo i consumatori desiderano, almeno in Friuli, solo il miele di acacia, pochi apprezzano i millefiori, comunque indipendentemente dai consumatori ho deciso di cessare i tentativi infruttuosi di produzione di tale miele e allora non riuscirei a coprire neanche i costi del materiale annuo seppure tenendo le api, allora conviene vendere la gran parte delle casette, circa una decina.

Ho deciso quindi di limitarmi a quei due o tre alveari vicino a casa, giusto per non mollare.