La cipolla, aglio e burro in cucina

Nel programma televisivo Il Testimone un noto cuoco di Roma ha detto di non fare uso di cipolla, aglio e burro perché sono stati introdotti per coprire i sapori di materie prime non di eccelsa qualità.
È proprio vero, le spezie vennero importate dal 1300 in poi per celare il sapore degli alimenti avariati.
Infatti nella mia cucina usiamo la cipolla solo per coprire gusti forti come il fegato, oppure in una recente ricetta con le capesante congelate usavo proprio la cipolla con la comoda materia prima congelata e non paragonabile al fresco. 😀

Ricette per maschi adolescenti: la nutbana

Ricetta dei miei figli di 12 e 14 anni. Da farsi quando mamma e papà non sono a casa oppure affacendati in altre faccende.
Prendere una banana facendo un gran casino, con una grande fame e la stufa da assillanti compiti d’inglese.
Prendere due fette di pane in cassetta evitando il “culetto” che è riservato ovviamente al papà.
Spalmare tutte e due le fette di nutella.
Tagliare la banana a rondelle e metterle ordinatamente su una delle fette.
Ripetere l’operazione anche con l’altra fetta, tagliarle in due ottenendo una specie di tartina, anzi 4 tartine, abboffarsi come dei porcelli :-D.

Spezzatino di tacchino, peperoni, zucchine

A casa in ferie fino alla befana: corro un’ora al giorno, studio dei libri sulla crisi d’impresa e procedure concorsuali (e pre-concorsuali), un paio d’ore, anche a quarant’anni è necessario studiare, e mi rilasso qualche minuto cucinando.
Una ricetta semplice.
Ingredienti per 4 persone
6 etti di petto di tacchino
1 cipolla
4 zucchine piccole oppure due medie.
2 peperoni
1 confezione di patate medie precotte in forno.

Tagliare la cipolla, zucchine e peperoni a pezzettini.
Mettere il tutto in una padella antiaderente con sale e olio extravergine d’oliva (mi piace particolarmente quello siciliano, perché più profumato).
Cuocere il tutto, sovrapponendo il tappo alla pentola, per un’ora e poi aggiungere le patate così come sono e la carne di tacchino tagliata a cubetti.
Salare e far cuocere circa un’ora, aggiungendo ogni tanto un bicchiere d’acqua per evitare rischi di bruciare il fondo di cottura.

Pasta con brie, cetriolini, pollo, pomodorini

Cuocere la pasta e, appena scolata,aggiungervi del brie tagliato a pezzettoni, cetriolini aromatizzati “dei tedeschi” (quelli a base di cetrioloni invece che cetriolini, nei vasoni del discount, che sono sottaceto, ma più leggeri di quelli che usiamo di solito in Italia, essendo immersi in una specie di salamoia acidulata aromatizzata con aneto e spezie), del pollo cotto in padella antiaderente in un buon olio extravergine siciliano e poi tagliato a pezzettoni e infine dei pomodorini d’orto tagliati in quattro.