Per recuperare le spese fisse dovrei vendere il miele a 20 euro al chilogrammo, diario del mese

Anche se tengo le api per diletto e piacere, fatti due conti, solo per pagare le spese fisse , un piccolo apicoltore che come me ha 4 alveari dovrebbe vendere il miele ad almeno 20 euro al chilogrammo. E’ obbligatoria l’iscrizione all’anagrafe apistica per tutti che stanti le procedura complicate e burocratiche richiede l’iscrizione ad un consorzio apicoltori (quello di Udine mi chiede una sessantina di euro), poi ci sono i materiali vari e i trattamenti contro l’acaro varroa.
A parte le note dolenti, oggi ho invasettato il millefiori di primavera , siccome aveva cristallizzato in meno di una settimana dall’estrazione l’ho lasciato nel maturatore fino ad oggi, e devo dire di aver ottenuto un bel miele cremoso che a me piace tanto. Il consumatore di miele che vuole solo miele liquido dovrebbe provare anche quello cristallizzato, l’essere cristallizzato non è indice di miele vecchio ma certe essenze floreali cristallizzano molto velocemente (come ad esempio il Tarassaco ed il Girasole) mentre altre come l’acacia e il castagno difficilmente cristallizzano, è una loro caratteristica a fronte della quale hanno poteri nutrizionali abbastanza simili.
A breve andrò a controllare gli alveari, i campi di girasole sono quasi tutti sfioriti, magari lascerò i melari per qualche giorno ancora sugli alveari nella speranza di fare un po’ di melata di bosco.
La melata di bosco è vari anni che non si fa più nella bassa friulana, quando iniziai ogni alveare ne produceva una quarantina di chilogrammi, ora zero, non si è ben capito il perché.

Annunci

One thought on “Per recuperare le spese fisse dovrei vendere il miele a 20 euro al chilogrammo, diario del mese

  1. api101 ha detto:

    Ciao! E’ proprio vero, l’apicoltura è un hobby parecchio costoso ma che ci regala anche tantissime soddisfazioni. Per quanto riguarda l’anagrafe apistica, se posso permettermi di darti un consiglio, recati all’ufficio ASL più vicino e fai la denuncia dei tuoi alveari. Se telefoni per l’appuntamento te la sbrighi in pochi minuti e soprattutto gratuitamente!
    Se non vari spesso il numero di alveari ma hai intenzione di rimanere con 4 è una soluzione a costo zero. Quando sei lì fatti anche vidimare i fogli per il registro dei trattamenti (a me li hanno stampati e vidimati direttamente loro, sempre gratuitamente).

    Io ho fatto il passo successivo e ho aperto una posizione online con la quale posso denunciare le mie arnie e le variazioni nel numero di arnie/apiari in tempo reale dal mio computer. Per questo occorre un po’ più di tempo ma è sempre tutto gratuito.

Qual'è la tua opinione (commenti, saluti, ringraziamenti)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...