Maleficent, è un gran bel film, fatto benissimo

Il film con Angelina Jolie come protagonista è veramente bellissimo.

Il film riscrive la storia di La Bella Addormentata nel Bosco in un modo veramente ricco di sfaccettature sentimentali  moderne.

Il cattivo di questo film è il padre della Bella, che nella prima parte della storia è un opportunista imbroglione e nel seguito, diventato immeritatamente re, non ha profondità intellettuale e non capisce di sbagliare ma persevera nella sua presunzione dando la colpa a Maleficent di tutti i propri guai;

Per scoprire se esiste il vero amore e chi è capace di donare il vero amore non vi rimane che guardare il film.

Leggere il continuo di questo post solo se avete già visto il film:

Ci sono essere diverse letture di questa storia, per me le principali sono:

– una storia di amore tradito, una donna che prima è vendicativa ma poi si dimostra veramente donna recuperando la capacità tipicamente femminile di dare amore, prima inconsciamente e poi volontariamente, anche alla figlia dell’uomo che l’ha tradita;

– una storia di violenza dell’uomo sulla donna, che come tutte le violenze non si può capire, deriva dalla follia;

– una storia di come la bellezza del mondo possa essere facilmente distrutta dalla volontà di certi uomini (e certe donne, dico questo in generale, indipendentemente dal film, per par condicio) di fare la guerra, per cosa poi, per un fazzoletto di terra in più;

– una storia di come un donna (un essere umano) possa difendere sé stessa e chi ama con tutte le proprie forze.

Annunci

Inconcepibile visto della censura: film per tutti a Una notte da Leoni 2

Ho preso oggi il DVD di Una Notte da Leoni due tratto in inganno dalla dicitura:

FILM PER TUTTI visto della censura n. 104370 del 23-05-11.

Il film a mio avviso dovrebbe essere vietato ai minori di 14 anni, invece.

E’  ingiustificatamente farcito di parolacce, sarebbe interessante contarle, penso che passino abbondantemente il centinaio, un po’ come i morti nei film di Schwarzenegger.

Inascoltabile. Non ho potuto terminare la visione, perché le parolacce sono utilizzate come intercalare, senza alcun contributo alla storia raccontata, così per il gusto di dirle.

Sulla confezione c’è scritto “una dose doppia di pura genialità comica”.

A mio avviso non fa per niente ridere, l’unico modo di far ridere qualcuno, suppongo gli adolescenti, è l’uso delle cosiddette parolacce.

Non fraintendete,  da quel po’ che ho pututo resistere nella visione non ci sono scene osé, ma solo l’uso di un linguaggio inascoltabile. Non capisco in base a quali criteri vengano dati questi visti della censura.

Sulla confezione c’è scritto che è della Warner Bros … mi sarei aspettato di meglio, soprattutto una corretta indicazione del pubblico di riferimento sulla confezione.

La mia classificazione del film è quindi questa: filmino per adolescenti maschi, età 14-16 anni.