Risotto con capesante

Le capesante sono dei molluschi, quelle dalla cui conchiglia nacque Venere (http://it.wikipedia.org/wiki/Nascita_di_Venere).

Userete le capesante congelate senza guscio: un pacchetto contenente circa 6-8 molluschi.

In una padella per risotti metterete due cucchiai di olio d’oliva e mezza cipolla tagliata a pezzettini.

Fatrete soffriggere la cipolla per qualche minuto, eviterete però di rosolarla così che rimanga più digeribile.

Aggiungerete le capesante surgelate e le farete cuocere circa una decina di minuti.

Preparerete a parte una teiera con dell’acqua bollente.

Poi con le forbici o con coltello e forchetta le taglierete a pezzettini grossolani.

A questo punto si aggiungerà il riso, a me piace particolarmente quello a grani grossi per questi tipi di ricette.

Salare e pepare un pochetto.

Aggiungerete l’acqua man mano appena vi accorgerete che il riso si asciuga, tenendo sempre abbastanza umido il riso, insomma che faccia l’onda, farete cuocere circa 15-16 minuti.