Ip Man

Trovo questo film un po’ troppo retorico e con personaggi abbozzati ed unilaterali.
Le scene dei combattimenti ripetitive e troppo violente.

Il cattivissimo campione di boxe americano, colmo di presunzione, sembra Drako nel film Rocky, “spiezza in due” il maestro più cinico ma non disposto a sentire insultare la propria gente e la propria arte marziale.

Ip Man ovviamente vendica ma risparmia la vita dell’umiliato campione di boxe.

Bruce Lee aveva un qualcosa in più, all’epoca almeno, quando lo vidi per la prima volta, non so se mi intendete, però forse adesso, a riguardarlo non mi direbbe nulla come Ip Man?

Cinismo quarantatreenne? ehehe (compiuti gli anni).