4/9/2020 covata calcificata e saccheggio del nucleo di carnica

Dopo due anni il nucleo di ape carnica mi ha lasciato.

Ieri sono andato in apiario ed era sotto attacco da parte di altri alveari. Erano già entrate. Ho provato a restrigere l’entrata ma ci sono poche speranze di salvarlo.

Nel 2019 avevo preso questo nucleo di carnica. Non aveva prodotto nulla. Non capivo il motivo. Nel 2020 non ha prodotto nulla e a luglio mi sono accorto che aveva della covata calcificata, in pratica un fungo uccide le larvette delle api, i favi più colpiti erano proprio quelli originariamente arrivati con il nucleo, erano contrassegnati di vernice rossa. Ho messo favi nuovi, ho cambiato la regina, l’ho trattato contro gli acari come da protocollo del Consorzio Apicoltori di Udine.

Tutto tempo perso. È mia esperienza che se un alveare ha problematiche conviene sopprimerlo per non rischiare di contagiare gli alveari che lo saccheggiano quando diventa troppo debole.

Il saccheggio è un vizio delle api, dannoso in ogni caso sia perché le guerriere che attaccano si danneggiano e invecchiano precocemente e perché si rischia che nella foga feroce del momento vengano attaccati anche gli alveari vicino a quello malato.

Ho ristretto la griglia metallica di tutte le porte dell’apiario all’entrata invernale, però le api avranno caldo e faranno fatica a ventilare, speriamo arrivi un po’ di pioggia.

Quindi oggi siamo a 9 alveari e 2 nuclei (ho ristretto l’entrata anche dei nuclei, che di sicuro mi distruggeranno l’arnietta di polistirolo allargando a loro piacere il più fragile materiale, rispetto a legno e metallo). Le api non capiscono la mia esigenza di proteggere gli accessi, per loro è più importante tenere ventilato l’interno.

Qual'è la tua opinione (commenti, saluti, ringraziamenti)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.