La Comunità Europea ha vietato i Neonicotinoidi, speranza per le api?

La Comunità Europea ha vietato l’uso sulle coltivazioni dei Neonicotinoidi, pesticidi per il controllo degli insetti, che hanno anche la controindicazione di uccidere le api.

Ciò però dal prossimo anno.

In effetti le api hanno gravi problemi in ambiente di monocoltura cerealicola, ma rimango pessimista in quanto l’industria agricola troverà nuove sostanze e diverse e poi sta proprio sparendo l’ambiente naturale adatto per le api, quasi quasi mi metto ad allevare polli da uova (ma almeno le api hanno il vantaggio di poter o dover essere lasciate da sole quando si va in vacanza in luglio/agosto).

Il problema non verrà risolto a breve, primo bisogna aspettare il 2019, secondo ci sono i residui del veleno nell’ambiente e nella cera delle api, che dovrebbe essere cambiata, inoltre c’è l’acaro varroa che ancora imperversa nonché l’arrivo di un predatore specializzato in api, la vespa asiatica, vespa velutina, inoltre i prati stabili, almeno qui al nord sono sempre più rari, sostituiti da boschi o coltivazioni, ambienti poco produttivi.

Sembrerà strano dire che il bosco è poco produttivo per le api, ma in realtà ciò è vero in quanto i boschi hanno poche fioriture e solo in certi periodi dell’anno mentre il prato stabile è una continua fioritura e ricco nutrimento alle api.

Qual'è la tua opinione (commenti, saluti, ringraziamenti)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.