Il consumatore abituato a sapori di plastica

Iniziai a farmi il miele per ritrovare i sapori della mia infanzia, pensandoci mi rende molto triste che le attuali generazioni siano abituate a nutrirsi di cibi insapori forniti dalle grandi aziende. Ad esempio non apprezzano più il sapore di un pollo ruspante, ma solo di quello di allevamento, per colazione un caffè e non una fetta di pane con marmellata o miele. Ragazzi, fatevi una cultura anche di cibi particolari, perché il cibo insapore non soddisfa, si finisce per mangiarne grandi quantità, rimanere insoddisfatti e rovinarsi la salute.

One thought on “Il consumatore abituato a sapori di plastica

  1. Mr Loto ha detto:

    Purtroppo oggi l’alimentazione è più artificiale che naturale.Ho letto da qualche parte che i bambini riconoscono come gusto di fragola solo quello artificiale mentre non amano il vero sapore delle fragole…

Qual'è la tua opinione (commenti, saluti, ringraziamenti)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.