A Udine c’è il Premio Terzani 2015: Vicino/Lontano

02/05/2015

La prossima settimana a Udine ci saranno vari appuntamenti del Festival collegato al Premio Vicini/Lontani ispirati al compianto giornalista Tiziano Terzani.

Questo è il sito internet:

http://www.vicinolontano.it/

Questo è il dépliant degli eventi:

http://www.vicinolontano.it/wp-content/uploads/2015/04/vl11_calendarioweb.pdf.pdf

M’è caduto l’occhio su un evento, visto che c’è una sezione sul sesso ho paura che attirerà l’attenzione più di tanti altri eventi più fondamentali per il genere umano, ma prima di criticalo vorrei vederlo:

$exmachine Un popolo di santi, poeti, navigatori e puttanieri

spettacolo teatrale di e con GIULIANA MUSSO

con “IGI” GIANLUIGI MEGGIORIN regia MASSIMO SOMAGLINO

Però un commentino vorrei farlo, magari andando un pochino Out of Teme.

Mi disturba in ogni caso quando si definisce gli italiani un popolo di …

perché alla fin fine tutto il mondo è paese e anche gli altri paesi hanno gli stessi nostri difetti e continuiamo a farci male parlando male di noi stessi sia sulle abitudini “personali” che sul sistema economico italiano. Esempi: il turismo sessuale di massa dall’Irlanda alla Russia per il primo caso e il fallimento della vicina Carinzia, e dire che noi Friulani consideravamo l’Austria un esempio di buona gestione della cosa pubblica.

Detto ciò specifico che sono del tutto contrario alla vendita ed acquisto del sesso, perché svilisce la persona umana a mero oggetto di consumo. E’ dura però opporvisi in un’epoca dominata dal puro consumismo ed individualismo.

Strano poi quell’album fotografico relativo alla mostra di Michele Biasutti Tokio Beyond, è evidentemente un tributo a quello che aveva notato Terzani della gelida civiltà giapponese: oltre ad alcune fotografie architettoniche ci sono di quelle fotografie relative a ragazze con piercing e simili, infatti Terzani nei suoi libri faceva notare come i giapponesi fossero intossicati di pornografia e la consumassero ovunque senza farsi problemi di essere visti dagli altri, però io mi chiedo ma è quello il vero mondo che sta sotto a Tokio? e la gente normale? le massaie normali che mandano avanti la famiglia? come vivono in Giappone?

Mi sono regato alla mostra, devo dire che mi  ha lasciato indifferente, probabilmente era quello l’intento dell’autore, è un tipo di immagini che troppo ci fanno vedere ultimamente; al piano superiore c’erano dei televisori che proiettavano delle scene di guerra e poi solo la videata grigia disturbata, probabilmente era un riferimento all’olocausto atomico.

Qual'è la tua opinione (commenti, saluti, ringraziamenti)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...