Che bei tempi quando si godeva del canto di un canarino invece che della musica di uno smartphone

Che bei tempi quando si godeva al canto di un uccellino in gabbia invece che della musica prodotta da uno smartphone alla moda, che quando esce il modello nuovo ti senti anche da meno di quelli che ce l’hanno già e produrre uno smartphone forse fa soffrire gli animali più che tenere un canarino in gabbia. Parlo dello smartphone o del pc perché sono gli strumenti con cui si scrivono i commenti su facebook, anche quelli degli ecologisti.
Forse è meglio che vi spieghi l’antefatto.
Scrivo ciò perché avevo postato su un gruppo di facebook l’esistenza di una fiera ornitologica e gran parte dei commenti sono dei cosiddetti “ecologisti” che criticano il tenere gli uccelli in gabbia, mi stupisce sempre il gran numero di loro, soprattutto su internet ed il fatto che nessuno risponda loro di pensarla diversamente.
Questo ecologismo è in effetti una fede fondamentalista, capisco, però è facile criticare tutti, poi bisogna essere coerenti.
Se leggete solo i commenti degli ecologisti di questo genere (mi reputo anche io un ecologista, ma preferisco usare la logica) è perché gli altri non commentano in verso opposto perché nessuno ha voglia di stare a litigare con loro in infinite discussioni che ti ridurranno solo allo sfinimento.
Ogni cosa che fa l’essere umano può causare danno e dolori agli animali, anche essere vegetariani non è indenne da procurare dolore a qualche essere vivente, visto che per produrre vegetali si arano i campi uccidendo animali, si taglia la verdura uccidendo gli animali che sono nei paraggi e così via, per non parlare di altri consumi tecnologici che producono grande inquinamento nel mondo, nonché è poco ecologico lo stesso uso dell’energia elettrica con cui si alimenta uno strumento con cui si mettono commenti su facebook, sia che si faccia con i cosiddetti fotovoltaici che pur vengono prodotti in modo industriale, che tramite le dighe, che tramite le materie prime fossili, in una scala di maggior inquinamento, almeno con le tecnologie attuali.
Insomma, a logica i veri ecologisti dovrebbero agire principalmente contro la tecnologia (con ciò non voglio dire di essere io stesso contro la tecnologia, in quanto le tecnologie mediche permettono a tutti coloro che vivano nei paesi avanzati di avere una vita media più lunga di quella delle generazioni prima di noi).
Penso che molti di questi ecologisti abbiano gatti o risultano essere impegnati nell’attività di protezione delle colonie feline: il tenere gatti in popolazioni talmente numerose (che in un ambiente naturale non ci sarebbero) vuol dire far massacrare infiniti uccellini, il gatto ha l’istinto di uccidere per cacciare, ma chi tiene un gatto agevola queste uccisioni, senza con ciò voler dire male di cani e gatti, li ho anche io.
Alcuni canarini che avevo in terrazza sono stati uccisi dai gatti dei vicini. La mia gatta no, perché l’ho trovata abbandonata lungo una strada che aveva meno di un mese di vita, ed è stata cresciuta assieme ad un cane e non ha mai imparato a cacciare, ma è un caso più unico che raro.
Qualcuno potrebbe obiettare che tenere uccellini in gabbia è una attività inutile, ad essi vorrei rispondere che il concetto di attività inutili potrebbe essere applicato al riscaldare le nostre case, è un lusso, basterebbe coprirsi di più e così si produrrebbero meno gas serra che stanno cambiando il clima, all’uso dell’automobile, al possesso di una televisione su cui guardare i programmi sulla natura selvaggia.

Torniamo comunque al discorso se sia lecito tenere uccelli in gabbia, se leggi Terzani ad esempio, che è uno dei miei miti per il bel ragionamento “rotondo”, lo troveremo critico con i governi cinesi che hanno impedito ai cinesi di tenere gli uccellini in gabbia, che era una attività poetica, e tutto sommato innocua e pacifica come è pacifico il prendersi cura di qualcuno o di qualche animale, fosse anche in gabbia. Lo stesso Terzani ci racconta che quando stava in Cina d’inverno teneva dei grilli al caldo nelle gabbiette e li portava ovunque con sé. Bellissima immagine ai miei occhi.
Comunque stiano tranquilli gli ecologisti, la tecnologia,i cellulari, la televisione satellitare stanno sostituendo gli animali in gabbia, la fiera degli uccelli di cui parlavo nel giro di pochi anni ha dimezzato lo spazio occupato.

Qual'è la tua opinione (commenti, saluti, ringraziamenti)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...