1984 di Orwell

Ho riletto questo libro durante le vacanze in quanto era su una lista dei libri che tutti dovrebbero leggere (com’è vero!) e l’avevamo acquistato per il figlio che quest’anno frequenterà la terza liceo.
Devo dire che rileggere da adulti questi libri è molto interessante, in quanto l’esperienza di vita ci permette di cogliere tantissime sfumature che da adolescenti non avevamo notato.
M’è piaciuto per quella parte durante la guerra quando il protagonista ruba la cioccolata della sorella causando la fuga della madre e, soprattutto la parte finale, che penso chiunque leggerà come una condanna della tortura, descritta nei sui più inumani e crudi dettagli, fisici e psicologici, e della guerra in generale (anche se poi sappiamo che condannare qualcosa non vuol dire poter trovare le soluzioni per evitarla, ma almeno è un inizio).
L’autore è anche particolarmente pungente quando c’è il primo interrogatorio del protagonista: esponendo i suoi motivi rivoluzionari scopre poi di essere in contraddizione con se stesso, quanto addebita al nemico è proprio quello che ha promesso di fare per la rivoluzione.

Qual'è la tua opinione (commenti, saluti, ringraziamenti)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.