Rostiera di pesce nostrano al forno

Oggi ero in ferie e mi è stato possibile fare acquisti al mercato, alla bancarella del pesce.

Ho preso pesce nostrano in varietà, del mar mediterraneo.

I pesci erano abbastanza di piccola taglia.

Per quattro persone, 1,3 kg di pesce.

Ho preso 6 moli, mezzo kg di sardine grandi, due cefaletti di quelli con la macchia gialla sulla guancia (ottimi!), due sgombretti, 4 gallinelle piccole.

Pulire il pesce, levare le teste,  lavare, poi distendere nella teglia, cospargere di sale, olio di oliva e abbondante pan grattato.

Cuocere mezz’ora a forno 200 gradi.

Controllare però, se i pesci sono piccoletti rischiate di seccarli troppo.

Io non metto altro, mi piace gustare i sapori senza introdurre, aglio, cipolla, prezzemolo, mi sembrano sapori che coprono troppo quello della materia prima e non riuscite più a sentire i singoli sapori e consistenze dei pesci.

Per primo avevo fatto uno splendido risotto al radicchio, (di quelli già pronti, l’avevamo vinto ad una pesca gastronomica, mi piace unire il sacro al profano).

Verdura, quei bei fagiolini a fettuccina.

I figli hanno apprezzato tutto.

Qual'è la tua opinione (commenti, saluti, ringraziamenti)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.